Communication

Comunicazione tra relazioni e correlazioni. Quale scegliereste?

COS’E’ UNA RELAZIONE

barbie-1640764_1920


“La relazione è la connessione che intercorre, in modo essenziale o accidentale, tra due o più enti (oggetti, fatti, situazioni, categorie, fenomeni, ecc.)”.


Tutto semplice finché parliamo di relazioni tra oggetti, fatti, situazioni, categorie, ecc.. nella vita quotidiana, ma quando ci spostiamo in uno spazio infinito come il web, che succede?

Quando nella mia vita passata sono stato un Architetto, progettavo case, ma soprattutto ho organizzato Layout di grandi cantieri e ho sempre avuto il sospetto che la progettazione di un sito non fosse così distante dalla progettazione di una casa o di un cantiere, anzi. Gli spazi e le funzioni all’interno di un’abitazione sono pieni di relazioni, senza le quali la progettazione è data in pasto a ingegneri o geometri, grandi conoscitori di standard ma pessimi interpreti dei reali bisogni di un utente. La qualità di un’abitazione è fatta proprio dalle relazioni tra le funzioni al suo interno. Questo è il motivo per il quale la progettazione di grandi spazi è complicata, perché bisogna trovare delle funzioni, e dopo aver trovato funzioni, bisogna studiare le relazioni. Dopo aver letto un intervento di J.Arango mi sono sentito confortato.Anche lui è stato un Architetto nella sua vita passata e anche lui progettava case, forse è questo il motivo per il quale ha detto una cosa che sospettavo da qualche tempo:

“L’esperienza cognitiva degli ambienti informativi è simile a quella che si compie negli ambienti fisici” (J. Arango)

Si va bene, ma ho un dubbio, lo spazio del web è infinito. E’ davvero così efficace una relazione tra “due cose” in uno spazio infinito oppure quando sto dentro un sito poi alla fine riesco ad orientarmi?

network-1246209_1920
Ecco, se ci arrivasse un link e decidessimo di cliccare senza sapere dove andiamo, è come se qualcuno ci portasse in una stanza infinita con una benda agli occhi. Stessa cosa. Se non ci sono elementi in relazione tra loro, non riusciamo a generare un contesto, non capiamo dove siamo, quindi non c’è esperienza.

Non ci rimane che approfondire i tipi di relazione che possono intercorrere tra gli elementi ma lo facciamo in un articolo scritto ad-hoc

 

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quis autem vel eum iure reprehenderit qui in ea voluptate velit esse quam nihil molestiae consequatur, vel illum qui dolorem?

Temporibus autem quibusdam et aut officiis debitis aut rerum necessitatibus saepe eveniet.

Copyright © 2015 The Mag Theme. Theme by MVP Themes, powered by Wordpress.

To Top
Vai alla barra degli strumenti
Leggi articolo precedente:
Quando comunicate attenti al contesto e alle circostanze

<<Non è possibile interpretare un atto comunicativo se non si conosce il contesto entro cui esso si produce>> (Oswald Ducrot)...

Chiudi